LIMITE ORIZZONTE

LIMITE ORIZZONTE

Fai del tuo limite il tuo orizzonte”  Andrea Camilleri

LIMITE ORIZZONTE

Nell’ambito dell’attività di sviluppo e sostegno della creatività 15 lune affianca e promuove artisti, drammaturghi, registi e compagnie che faticano a trovare un’adeguata visibilità nell’ambito del complesso panorama produttivo nazionale ed internazionale.

LIMITE ORIZZONTE è una residenza creativa virtuale, uno spazio aperto dove ciascun artista possa far vivere la propria creatività tramutandola in un’azione concreta.
Con LIMITE ORIZZONTE l’Associazione 15 Lune intende creare un ponte reale verso un orizzonte possibile.

 

LIMITE ORIZZONTE: gli artisti

 

Nasce a Roma il 7 Aprile 1981. Dopo la maturità classica si diploma, nel 2006, presso l’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”. Lavora in teatro con registi quali, Mario Ferrero, Lorenzo Salveti, Giovanni Greco, Piero Maccarinelli, in televisione con Gianluca Maria Tavarelli (Il Giovane Montalbano), nel cinema con Rocco Mortelliti (La Scomparsa di Patò, Festival di Roma 2010) e Andrea Costantino (Sposerò Nichi Vendola, Festival di Venezia 2010).
Nel 2010 scrive il monologo “FAMOSA” che si classifica terzo al concorso letterario “Per Voce Sola 2010”, nel 2011 FAMOSA, da lei stessa interpretato, viene portato in scena a Roma e in una ventina di città italiane registrando un ottimo successo di pubblico e critica.
Il suo nuovo lavoro “La vertigine del drago” è in programma al Festival dei due mondi 2012 di Spoleto.

Ballerino e coreografo siciliano trapiantato a Roma,ha girato l’Italia e il mondo ,unendo la passione per la danza alla continua ricerca artistica e alla innata curiosità culturale.
Approda alla danza dopo una solida formazione scolastica dedicata alle lettere e alle arti. Infatti dopo aver frequentato con successo la facoltà di Lettere Classiche con indirizzo archeologico, sceglie di seguire la propria passione per il teatro , così nel 1997 si trasferisce a Roma dove continua la propria formazione professionale come danzatore e frequenta la facoltà di Letteratura, musica e spettacolo,indirizzo teatrale, alla Sapienza, che però dovrà lasciare dopo due anni a causa dei frequenti spostamenti dovuti alla propria carriera di danzatore ormai avviata. Dopo qualche fortunata esperienza televisiva come ballerino solista,si dedica interamente al teatro : nel 2002 comincia la collaborazione con lo “ZARD GROUP”, per anni, come ballerino solista in “NOTRE DAME DE PARIS”, con partecipazioni in “TOSCA” e poi come capo balletto responsabile in “DRACULA” e come responsabile italiano per le coreografie di Notre Dame per gli eventi speciali.(Mondiali di tennis,tour promozionale nazionale, ecc….)
Fra i tantissimi spettacoli teatrali a cui partecipa, un’importanza particolare hanno opere come “WATERWALL”, spettacolo di ginnoarte e “NO GRAVITY”, spettacolo di “danza illusionistica”, che uniscono la danza alla tecnologia ,grazie all’impiego di strutture meccaniche e effetti speciali. Da sempre appassionato di danza , sospensioni e discipline aeree, perfeziona la sua preparazione in questo campo studiando per un anno con il gruppo dei “Kitonb”( imbrago fisso, imbrago rotante e acrobazia aerea)e seguendo un triennio di studio delle discipline aeree presso la scuola romana di circo ( tessuti, cerchio ,trapezio fisso). Ha anche conosciuto e utilizzato ,grazie a Daniel Ezralow, con cui ha lavorato per qualche tempo, la tecnica dell’imbrago in sospensione elastica. Dal 2006 cura la direzione artistica della serata Gorgeous I am e del sabato sera del GAY VILLAGE, curando tutta la parte performativo-artistica( costumi, coreografie, performer, spettacoli, eventi speciali,ecc…) e diventando responsabile delle esibizioni live di molti artisti ospiti dell’evento .
Amplia negli anni il proprio bagaglio artistico-culturale anche grazie a frequenti e numerose tournèe all’estero in qualità di artista e coreografo : Messico, Asia,Spagna, America,Argentina,Russia. Crea e dirige spettacoli per eventi aziendali come “Citroen”, “Sky”, “Tim”, “Champagne Mum”,e molti altri e première cinematografiche italiane di film come Hairspray, Mamma mia, The Rocky Horror picture show, ed altri ancora.
Nel 2007 crea “CIRCOTEQUE”, spettacolo di arte circense moderna che utilizza musica e performer circensi insieme ad artisti e musiche del mondo della discoteca .
Ha curato le coreografie degli spettacoli del “PRIVILEGE MEGANITE” ad Ibiza stagione 2007 per conto del gruppo “ PERVERT” di Milano, coi quali collabora assiduamente dal 2005 al 2009 occupandosi specificamente delle coreografie e delle esibizioni aeree. Coreografo per il tour di Gianna Nannini “ PIA COME LA CANTO IO “(2007), dove ha sposato la tecnica della danza contemporanea con l’utilizzo di imbragature da petto e da bacino, senza l’impiego di sospensioni. Lasciata la danza per dedicarsi a tempo pieno alla creazione dei propri spettacoli, nel 2012 debutta come regista con un’opera scritta in occasione della fondazione del CENTRO STUDI PER IL DIALETTO GALLO-ITALICO in Sicilia. Nasce così “LINGUAMADRE”, di cui è autore,regista e coreografo, spettacolo teatrale , che fonde insieme,poesie, video art, danza contemporanea e recitazione. Sperimentazione e voglia di ampliare l’utilizzo di nuove tecnologie in campo artistico,desiderio di contaminazione fra generi artistici diversi, lo portano a ricercare continuamente la maniera migliore di fondere danza, teatro, video e arti performative con tecniche , materiali e forme espressive inusuali.

Nasce a Roma nel 1984. Si diploma presso il liceo artistico “De Chirico” di Roma. Si forma come danzatore classico dall’età di cinque anni e continua la danza contemporanea presso alcune scuole romane (Dart, Maison de la dans, Ialts). Si laurea in Lettere presso l’Università di “Tor Vergata”, tesi in Storia del Teatro. Dopo piccole esperienze amatoriali come interprete, attore, partecipa ai laboratori di Michele Monetta, Giorgio Spaziani e Lorenzo Salveti presso il Teatro Tor Bella Monaca. Nello stesso teatro partecipa come attore al “Ploutos” di Aristofane, riscrittura Ricci/Forte, regia Massimo Popolizio. Cura l’allestimento e interpreta “La fine di Shavuoth” di Stefano Massini, Teatro Furio Camillo, Roma. Entra a far parte dell’ANAD “Silvio D’Amico” come regista. Cura la drammaturgia e la regia di alcuni studi performativi, “OI_IO” (Oidipus_Iocasta) dalla tragedia di Sofocle, “East” di S. Berkoff, “Uomo, bestia, virtù” da L. Pirandello, “Arlecchino” da P.C. De Marivaux, “Die mutter” da M. Gorkij, B. Brecht, P.P. Pasolini. Raduna un ensemble a settembre del 2011, sospende gli studi e si dedica alla ricerca teatrale e performativa sulla drammaturgia di J. Genet: “Il Balcone”. Il risultato del processo di ricerca condiviso con il gruppo è stata una perfomance di 50’ dal titolo “In Corpore Genetico”, Forte Fanfulla, Roma. Nello stesso anno firma la sceneggiatura e la regia del cortometraggio “In buono stato” presentato al Festival di Venezia, fuori concorso, all’interno del medio metraggio 6 sull’autobus, prodotto dalla Silvio D’Amico e curato da Sergio Rubini. Ha preso parte al laboratorio di drammaturgia con Antonio Latella al Teatro Valle Occupato. Mette in scena “La cocciutaggine” di Rafael Spregelburd, spettacolo mai rappresentato in Italia, presso il Teatro Studio Eleonora Duse a Roma.