Inedito d’autore – Scienza In_Coscienza

Inedito d’autore – Scienza In_Coscienza

In ScenaProduzioni

L’AMAR

III Edizione

 

Da un’idea di Andrea Camilleri e Annalisa Gariglio
A cura di Annalisa Gariglio
In scena due appuntamenti dedicati al teatro di narrazione con:
Vinicio Marchioni e Milena Mancini – Hedy Lamarr
Massimo Popolizio con il Maestro Bruno Moretti al pianoforte – Richard P. Feynman

 

Andrea camilleri evento

Inedito d’Autore – L’AMAR

Inedito d’autore, la rassegna del teatro di narrazione nata dalla collaborazione della Fondazione Musica per Roma e l’Associazione Culturale 15 Lune, è arrivata alla terza edizione con una serie di appuntamenti dedicati alla Scienza.

Andrea Camilleri e Annalisa Gariglio, ideatori della manifestazione dal 2014, confermano la vocazione di Inedito d’Autore a raccontare, attraverso gli occhi della letteratura e la lente d’ingrandimento del teatro, storie inedite e personaggi straordinari meno noti alla Grande Storia. Camilleri dirige sapientemente, grazie alla stretta supervisione ai testi, le penne dei giovani autori. Annalisa Gariglio, Alessandra
Mortelliti, Laura Pacelli e Tiziano Gamba hanno così potuto dare vita alle nuove storie da raccontare, offrendo agli interpreti materiale prezioso su cui lavorare, ognuno a suo modo. Dopo Marco Baliani, Ascanio Celestini, Marco Paolini, Emma Dante e Lella Costa, alcuni dei protagonisti delle precedenti edizioni, sul palco della sala Sinopoli saliranno Vinicio Marchioni e Milena Mancini, impegnati a raccontare la straordinaria vita di Hedy Lamarr (23 settembre) e Massimo Popolizio, che vestirà i panni del fisico Richard P. Feynman (30 settembre).

Primo appuntamento: Domenica 23 settembre 2018

Sala Petrassi, ore 21.00

Durante una circostanza inusuale e a tratti grottesca, un burbero e introverso poliziotto di Altamonte Springs in Florida si imbatte in un’eccentrica donna anziana in evidente stato confusionale. Dietro quella stravagante vecchietta si cela Hedy Lamarr, una delle grandi dive del cinema di Hollywood degli anni ’30. Nota per la sua straordinaria bellezza, fonte d’ispirazione per Biancaneve prima e Catwoman poi, fu protagonista della prima scena di nudo nella storia del cinema con il film Estasi. Soltanto nel XXI secolo si è conosciuto il ruolo dell’ex studentessa di ingegneria a Vienna. Pochi sanno, infatti, che la famosa attrice era una divoratrice di testi matematici, dotata di straordinaria intelligenza e che, desiderosa di contribuire alla lotta contro il nazismo, inventò, con il suo amico compositore George Antheil, un sistema di guida a distanza per siluri, Secret communication system. Il brevetto è alla base della tecnologia di trasmissione usata nella telefonia. Insomma, l’inventrice del sistema che oggi viene comunemente denominato Wireless è il frutto di un’insospettabile storia di teatri, cinema, amori e tanti libri in camerino!

 

 

PER INFO E BIGLIETTI VAI SU

VISITA ANCHE