La Vertigine del Drago – Tournee 2014

La Vertigine del Drago – Tournee 2014

In ScenaProduzioni

LA VERTIGINE DEL DRAGO

La Vertigine del Drago

La Vertigine del Drago – Tournee 2014

ARTISTI RIUNITI

in associazione con

PALOMAR

in collaborazione con

15 Lune

presentano

LA VERTIGINE DEL DRAGO

di Alessandra Mortelliti

Regia Michele Riondino
Con Michele Riondino e Alessandra Mortelliti

Assistente alla regia Diego Sepe
Supervisione al testo Andrea Camilleri
Scenografia e Costumi Biagio Fersini
Disegno luci Luigi Biondi
Trucco Eva Nestori
Organizzazione Annalisa Gariglio
Ufficio Stampa Claudia Scuderi

Durante un agguato ad un campo rom ad opera di un gruppo di neonazisti, Francesco, naziskin alle prime armi, rimane gravemente ferito e per riuscire a mettersi in salvo prende in ostaggio la zingara Mariana. Tra le quattro mura di un angusto e squallido garage, nell’attesa della telefonata dell’Ordine che dia indicazioni sul da farsi, i due sono costretti ad una convivenza forzata.
Alla violenza fisica e verbale di lui che sembra non lasciare spazio alla pietà e alla comprensione e il continuo ricorso all’eroina per attenuare il dolore fisico, fa da contrappunto l’apparente debolezza di Mariana, zoppa ed epilettica, ballerina mancata, zingara ribelle.
Due personalità che non hanno nulla in comune, nulla da spartire né condividere. Eppure sono due ragazzi della stessa età, infelici, senza prospettive, abbandonati dai loro stessi clan d’appartenenza, senza nessuno che li cerchi o li aspetti. Ed per questo che riusciranno, a modo loro, a trovare un punto d’incontro.

ARTISTI RIUNITI

In cooperation with

15 Lune

Presents

VERTIGO DRAKE
A story of a boy and a girl

Written by Alessandra Mortelliti

Directed by Michele Riondino
With Michele Riondino and Alessandra Mortelliti

Script supervisor Andrea Camilleri
Setting and Costume designer Biagio Fersini
Lightning designer Luigi Biondi
Make up Eva Nestori
Organization Annalisa Gariglio
Press office Claudia Scuderi

During a neo Nazi skin attack on a gypsy camp, Francesco, the leader of the pack and would be skinhead is badly injured. In order to escape, Francesco kidnaps a gypsy girl called Mariana. While waiting for the police negotiator’s call, Francesco and Mariana find themselves trapped in a claustrophobic and gloomy garage and forced to live together.
The physical and verbal abuse ruthlessly inflicted by Francesco, together with the abuse of heroine to relieve pain, is counteracted by the limping and epileptic girl, a failed dancer, an apparently weak and rebel gypsy.
They have two completely different personalities with nothing in common and nothing to say. Yet, they are both at the same age and share the same unhappiness, lack of future and perspectives. They have both been abandoned by their clans, nobody is looking or waiting for them. However, they will eventually find a way to understand each other.

Catania, Teatro Museo, dal 11 al 16 febbraio.
Milano, Teatro Sala Fontana, dal 18 al 23 febbraio.
Roma, Teatro Ambra alla Garbatella, dal 25 febbraio al 2 marzo.